Vipere e insetti, i consigli del CNSAS e della Società Italiana di Tossicologia

6 agosto 2020 – Nell’ambito del progetto “Sicuri in Montagna”, il CnSaS e la SITOX (Società Italiana di Tossicologia)hanno pubblicato un una serie di consigli sui problemi legati al morso di vipera e alle punture degli insetti imenotteri.

La vipera è un ofide velenoso che ha subito nel tempo pregiudizi e credenze spesso sbagliate che inducono, ancora oggi, timori esagerati in molte persone. Nel breve contesto del comunicato stampa si cerca, senza banalizzazioni o inutili allarmismi, di definire i rischi da morsicatura di vipera e le precauzioni necessarie da adottare nelle escursioni in montagna.

Il rischio da punture di insetti
Nell’ambito delle precauzioni generali da adottare in montagna, nei boschi e luoghi impervi, il rischio di morsicature da parte di insetti va considerato con la giusta attenzione. Stiamo parlando delle punture di imenotteri quali api, bombi, vespe e calabroni. Dalla semplice tabella che mette in evidenza queste casistiche di intervento di soccorso, si evince, rispetto al quadro generale, una bassa incidenza che tuttavia non giustifica alcuna superficialità: le punture di imenotteri possono avere conseguenze spiacevoli.

… Vai all’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *